Creiamo Cultura, Giochiamo con le parole

Sherlock, Lupin e Io

Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport hanno presentato Sherlock, Lupin & Io, la collana di gialli dedicata ai ragazzi che racconta le avventure del giovane Sherlock Holmes, e dei suoi due amici Arsène Lupin e Irene Adler. Una serie coinvolgente e ricca di misteri per vivere tutte le emozioni della lettura.

La serie parla di come gli astuti ragazzini riescono a scoprire i misteri dietro grandi crimini dell’epoca.
Il testo, scritto in prima persona sotto i panni della “signorina Adler”, pseudonimo usato dallo scrittore Alessandro Gatti, nato ad Alessandria nel 1975.

A partire dal 2005, ha pubblicato la serie di libri per ragazzi Candy Circle (Mondadori) e la serie I gialli di Vicolo Voltaire (Piemme).
È l’autore dei dieci romanzi con protagonista Klincus Corteccia (Mondadori).
Dal 2013, insieme a Davide Morosinotto, ha iniziato a pubblicare la serie Misteri coi baffi (Piemme).
Tra i suoi lavori più recenti ci sono il romanzo Ossian e Grace (Mondadori, 2015) e la serie I Faccioni (Edizioni EL, 2015).

La serie che più ci interessa in questo momento è Sherlock, Lupin e io e il romanzo, nel volume 1, Il trio della dama nera, inizia nell’estate del 1870 (durante il periodo della guerra tra Prussia e Francia) con una normale villeggiatura della signorina Adler, di nome Irene, figlia di un ferroviere, Leopoldo Adler, e di sua moglie, una nobile aristocratica, in vacanza con la madre in una cittadina francese di nome Saint-Malo, in compagnia del maggiordomo di famiglia Orazio Nelson.

Il caso vuole che Irene, mentre sta passeggiando incontra il giovane Sherlock, che inizialmente presta più attenzione al libro che stava leggendo che alla nuova amica.

Adler fa la conoscenza di un amico di Holmes, colui che poi sarebbe diventato uno dei più grandi ladri gentiluomini della storia, almeno secondo Irene, ovvero Arsène Lupin. Subito i tre diventano grandi amici e trascorrono le loro giornate su un’isoletta un tempo usata come base militare ma ora abbandonata.

Un giorno però avviene un fatto misterioso quanto macabro: viene ritrovato, proprio dal trio, il cadavere di, a prima vista, un nobile benestante. Nelle tasche ci sono delle pietre e un bigliettino con scritto: “…”

La polizia brancola nel buio. Toccherà a qualcun altro risolvere il caso…

In edicola, vi aspetta il secondo volume…

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.